rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Bruciano cavi in rame mentre fanno il barbecue e pescano in riva al lago, un arresto

In manette per combustione illecita di rifiuti un 37enne. L'uomo si trovava in compagnia di tre amici nella riserva "Natura 2000", a Piana degli Albanesi, insieme ad altre tre persone poi sanzionate per aver violato l'ultimo Dpcm

Erano quattro amici sulla riva del lago di Piana degli Albanesi e c’era chi arrostiva al barbecue, chi pescava e chi bruciava 100 chili di cavi per separare la plastica dal rame. I carabinieri hanno arrestato un 37enne, C.B., per il reato di combustione illecita di rifiuti. Sanzionati i tre suoi amici perché sorpresi, in violazione dell’ultimo Dpcm, in assembramento e per di più al di fuori del proprio comune di residenza.

I militari hanno individuato i quattro uomini, tutti di nazionalità romena, nell’area di interesse comunitario "Natura 2000". "Con la collaborazione del Corpo forestale regionale - spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri - sono stati altresì sanzionati perché effettuavano attività di pesca senza la prescritta licenza, necessaria in base alla normativa vigente". L’arresto del 37enne è stato convalidato questa mattina dal gip.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciano cavi in rame mentre fanno il barbecue e pescano in riva al lago, un arresto

PalermoToday è in caricamento