Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Roberto Helg può lasciare il carcere, concessi gli arresti domiciliari

Il legale Giovanni Di Benedetto aveva chiesto l'attenuazioe del regime di detenzione alla luce dell'età del suo assistito, 79 anni, e dei problemi cardiaci di cui soffre. Richiesta accolta dal giudice per le indagini preliminari per "mancanza di esigenze cautelari"

roberto helg

Roberto Helg può lasciare il carcere. Il gip di Palermo Angela Gerardi ha concesso gli arresti domiciliari all'ormai ex presidente della Camera di commercio e vicepresidente Gesap, arrestato lunedì pomeriggio con l'accusa di estorsione aggravata.

Il legale di Helg, l'avvocato Giovanni Di Benedetto, aveva chiesto i domiciliari alla luce dell'età del suo assistito, 79 anni, e dei problemi cardiaci di cui soffre. Richiesta accolta dal giudice per le indagini preliminari per "mancanza di esigenze cautelari".

Helg è stato incastrato pochi istanti dopo avere chiesto - e intascato in parte - una mazzetta al proprietario della pasticceria Palazzolo. Il commerciante era stato invitato a pagare per avere la certezza del rinnovo della concessione dello spazio vendita all'interno dell'aeroporto Falcone-Borsellino. Al momento dell'arresto Helg aveva negato ogni addebito ma, davanti alle registrazioni, ha ammesso i fatti. Proprio lui che per anni era stato promotore di iniziative in nome della legalità.

Più volte sentito dagli inquirenti, Helg si è difeso dicendo di avere agito perchè spinto dalle difficoltà economiche nate dal fallimento delle sue aziende. Uno stato di "bisogno economico" nonostante il guadagno di ottomila euro al mese come presidente dell''ente camerale. Nel corso dell'interrogatorio per la convalida del fermo, Helg ha sostenuto di avere agito da solo senza complici. Proprio sulla possibile esistenza di una "cricca" per la gestione degli appalti e dei servizi nello scalo aeroportuale si sta concentrando l'attenzione degli investigatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Helg può lasciare il carcere, concessi gli arresti domiciliari

PalermoToday è in caricamento