menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinò un portavalori con tre complici, in carcere figlio del boss di Santa Maria di Gesù

I fatti risalgono al primo agosto 2015. Già in arresto gli altri tre componenti della banda. A finire in manette Giusto Lo Bocchiaro, 42enne palermitano di Falsomiele

Il primo agosto 2015 un commando composto da quattro banditi assalì un portavalori che stava consegnando del denaro presso un ufficio postale di corso dei Mille, asportando un bottino di 100 mila euro. Tre membri della banda vennero poi arrestati. La scorsa notte, la Squadra Mobile della polizia, diretta da Rodolfo Ruperti, ha arrestato anche il quarto. A finire in manette Giusto Lo Bocchiaro, già sorvegliato speciale nel 2014 e arrestato nel 2006 nel corso di un’operazione antimafia, poiché ritenuto esattore del “pizzo”.

IL VIDEO DELL'ASSALTO

Figlio di Giuseppe, capo del mandamento mafioso di Santa Maria di Gesù, detenuto per una condanna che dovrà scontare fino al 2036, Lo Bocchiaro, 42enne palermitano di Falsomiele, è stato individuato grazie alle indagini, condotte dalla sezione antirapina della Squadra mobile. I primi tre banditi erano già stati sottoposti a fermo dalla mobile: uno nella flagranza del reato, gli altri due erano stati rintracciati successivamente a seguito di articolate indagini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento