menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Viale Lazio, si intrufolano negli uffici dell’Anagrafe: poi la fuga sui tetti e l'arresto

In manette Gianfranco Di Franco per il reato di furto aggravato. I poliziotti, utilizzando un'autoscala dei pompieri, lo hanno raggiunto in una terrazza di via Aspromonte e lo hanno bloccato. Caccia al complice

Provano a intrufolarsi negli uffici dell’anagrafe di viale Lazio, ma vengono scoperti e fuggono sui tetti. La polizia ha arrestato in flagranza di reato il quarantenne pluripregiudicato Gianfranco Di Franco, accusato di furto aggravato. E’ stato bloccato in una terrazza di via Aspromonte dove si era nascosto, dietro a una pattumiera, nella speranza di non finire in manette.

I fatti si sono verificati ieri sera, intorno alle 22.30. Alcune volanti dell’Upgsp, dopo le segnalazioni arrivate al 113, si sono portate sul posto. Qualcuno ha riferito di aver visto due uomini che si erano arrampicati su un tubo del gas e, dopo aver rotto una finestra, si sono intrufolati all’interno degli uffici comunali.

I poliziotti hanno così cinturato la zona, vedendo un uomo uscire da una finestra. "Trovandosi alle strette - spiegano dalla Questura - il malvivente si è arrampicato tramite una grondaia in una terrazza, cercando una via di fuga sui tetti dei palazzi vicini. Gli agenti, grazie all’ausilio fornito dai vigili dl fuoco con la loro autoscala, lo hanno raggiunto all’interno della cabina ascensore degli uffici” dove si era nascosto.

Il complice, invece, è riuscito ad allontanarsi prima dell’arrivo della polizia. Addosso al malvivente è stata rinvenuta la somma di 26 euro, rubata da due distributori automatici di bevande posizionati all’interno degli Uffici. L’arresto è stato convalidato dall’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento