menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano vestiti all’Oviesse, fermate durante la fuga in auto: arrestate

In manette tre ragazze di 21, 26 e 29 anni, accusate di furto aggravato in concorso. Gli agenti le hanno viste allontanarsi a passo svelto dal punto vendita e fuggire con la macchina. Avevano riempito 5 borse con indumenti del valore complessivo di 1.500 euro

Sono state viste uscire da un negozio di corso Calatafimi con le borse piene di indumenti e poi zigzagare con auto (senza assicurazione) in viale Regione Siciliana. La polizia ha arrestato tre ragazze palermitane - L.M.D. di 25 anni, F. G. di 21 anni e B.M. di 29 anni - con l’accusa di furto aggravato in concorso. Una volta fermate hanno ammesso le loro responsabilità e sono state ammanettate per aver portato via capi d’abbigliamento per un valore complessivo di 1.500 euro. 

Gli agenti del commissariato "Porta Nuova" si trovavano in corso Calatafimi quando hanno notato le tre donne sospette allontanarsi a passo svelto dal punto vendita Oviesse per poi entrare in auto e fuggire. Dopo averle tallonate per un po’ gli agenti le hanno fermato e hanno proceduto con la perquisizione del mezzo. Sul sedile posteriore dell’autovettura c’erano cinque borse piene di indumenti.

L’auto a bordo della quale si trovavano le tre è risultata priva di copertura assicurativa, mentre la donna al volante non aveva la patente. A quel punto gli agenti non hanno potuto fare altro che sequestrare il mezzo e contattare il responsabile del punto vendita, che ha confermato il furto e riconosciuto gli indumenti rubati quale merce del proprio negozio. Nelle cinque borse sono stati trovati 85 capi d’abbigliamento, prevalentemente vestiti e accessori per bambini e adolescenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento