Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Carini

Magnete sul contatore della sua villa, consumi ridotti del 97%: arrestato

In manette un uomo che stava già scontando 8 mesi di arresti domiciliari nella sua casa a Carini. I poliziotti hanno anche accertato la presenza di un foro nel muro dal quale riusciva a rimuovere la calamita in caso di accertamenti improvvisi

Rubava energia per la sua villa e aveva anche realizzato un foro in un muro per togliere, in caso di accertamenti improvvisi, il magnete che gli aveva consentito di risparmiare il 97% sui consumi. La polizia di Partinico ha arrestato a Carini un uomo (di cui non sono state rese note le generalità, ndr) colto in flagranza di reato per furto aggravato di energia elettrica. Gli agenti intervenuti sono riusciti a entrare e sorprendere il proprietario di casa mentre cercava di eliminare le prove.

Le forze dell’ordine, insieme al personale Enel, stavano per effettuare un servizio mirato. Una volta arrivati si sono accorti che "la nicchia che custodiva il contatore, esterna all’abitazione, - spiegano dalla Questura - era assicurata da un lucchetto e di conseguenza risultava impossibile procedere all’accertamento". Nonostante ciò i poliziotti sono riusciti a sorprendere l’uomo mentre cercava di rimuovere il grosso magnete collocato sopra l’apparecchio elettrico.

Il tempestivo intervento dei poliziotti, per sua sfortuna, è servito a coglierlo in flagranza di reato. L’uomo è stato quindi tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria, per la celebrazione del rito direttissimo di stamane. L’arrestato, con diversi precedenti di polizia, stava scontando nella sua abitazione la misura della detenzione domiciliare di otto mesi per una sentenza divenuta definitiva e relativa a un altro reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magnete sul contatore della sua villa, consumi ridotti del 97%: arrestato

PalermoToday è in caricamento