Cronaca

Chiosco in spiaggia e luce a scrocco, un arresto a Santa Flavia

In manette un 43enne che gestiva la sua attività in località Kafara, nella frazione di Porticello, per furto aggravato di energia elettrica. Ai tecnici Enel il compito di dismettere il contatore abusivo e quantificare il danno

Il vano contatore manomesso a Santa Flavia

Con un allaccio artigianale e una canaletta lunga circa 200 metri era riuscito a portare la corrente elettrica dalla strada pubblica al suo baretto in spiaggia. I carabinieri hanno arrestato a Santa Flavia il 43enne M.C., titolare di un chiosco posizionato in località Kafara, nella frazione di Porticello.

I militari, nel corso di un controllo finalizzato al contrasto dei delitti contro il patrimonio, hanno scoperto l’allaccio abusivo alla linea pubblica dell’Enel. Il collegamento era "occultato dietro un contatore risultato dismesso dal 2009", spiegano dal Comando provinciale.

Dopo un complesso lavoro i tecnici della società che eroga il servizio hanno disattivato e messo in sicurezza l’impianto. Ancora da quantificare il danno arrecato all’Enel. Il 43enne, giudicato per direttissima al tribunale di Termini Imerese, è stato rimesso in libertà in attesa del processo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiosco in spiaggia e luce a scrocco, un arresto a Santa Flavia

PalermoToday è in caricamento