menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri con il contatore manomesso sequestrato

I carabinieri con il contatore manomesso sequestrato

Partinico, trucco del magnete al bar: arrestato per furto di energia

Un uomo di 40 anni, titolare di un'attività nel centro del paese, è riuscito ad abbattere i costi del 93,45%. Trovato anche un allaccio abusivo in un'abitazione dove il contatore era stato disattivato da 2 anni

Luce “gratis” per alimentare il suo bar nel centro di Partinico. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 40 anni, B.L., con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica. Quando i militari sono arrivati nell’attività commerciale hanno accertato che il titolare avesse manomesso il contatore elettrico grazie al trucco del magnete. Scoperta anche un’abitazione dove la corrente arrivava grazie a un allaccio abusivo.

Stando ai primi accertamenti dei carabinieri il titolare del bar, grazie allo stratagemma studiato per abbattere i costi, avrebbe creato un danno da 20 mila euro alla società erogatrice del servizio. Sempre a Partinico i militari hanno arrestato un altro 40enne, G.P., per un allaccio diretto alla rete elettrica che partiva dalla propria abitazione, dove il contatore era stato disattivato da almeno due anni.

Il titolare del bar, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari mentre G.P. è stato trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa del giudizio con rito direttissimo fissato per la mattinata di oggi presso il tribunale di Palermo. Qualche giorno fa la guardia di finanza ha arrestato per furto di energia otto persone, titolari di altrettante ditte individuali che gestivano un parco giochi a Villabate

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento