rotate-mobile
Cronaca Carini

Rubarono 100 mila euro in contanti e gioielli in una casa nel centro di Carini: quattro arresti

In tutto sono nove le misure cautelari eseguite dai carabinieri: per due indagati è scattato l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e per altri tre di dimora. Le accuse sono di estorsione, furto aggravato, riciclaggio e favoreggiamento

Nel dicembre 2020 avrebbero rubato da una casa nel centro storico di Carini, 100 mila euro in contanti e vari gioielli, tra cui diversi orologi di valore, nascosti all'interno di una cassaforte a muro. Successivamente, per evitare che alcuni familiari in possesso di informazioni utili agli investigatori per recuperare la refurtiva le rivelassero, li avrebbero minacciati. I carabinieri però sono riusciti comunque a ricostruire l'accaduto e oggi per nove indagati (di cui non sono stati divulgati i nomi) sono scattate le misure cautelari: in quattro sono finiti in carcere, obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per due di loro e di dimora, con prescrizione della permanenza in abitazione in arco orario notturno, per gli altri tre.

Sono accusati di estorsione, furto aggravato, riciclaggio e favoreggiamento. Alcuni indagati dovranno rispondere anche di altri furti in abitazione commessi, nel tempo, nei Comuni di Carini, Montelepre e Palermo. Dall’attività investigativa, condotta dai militari della compagnia di Carini tra dicembre 2020 e luglio 2021, è emerso che i gioielli, asportati in occasione dei furti, sarebbero stati venduti ad un compro oro mentre parte del denaro contante rubato era stato dato in custodia ad alcuni familiari. Alcuni degli indagati inoltre progettavano future rapine, che prevedevano l’utilizzo di armi, su obiettivi di consistente valore economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubarono 100 mila euro in contanti e gioielli in una casa nel centro di Carini: quattro arresti

PalermoToday è in caricamento