rotate-mobile
Cronaca Monreale

Sorpreso a staccare i portafotografie dalle lapidi, arrestato a Monreale

Nei guai un 38enne, accusato di vilipendio di tombe e furto aggravato. In un cespuglio non distante da lui altri portafotografie rubati poco prima, tra i quali quello di un carabiniere in grande uniforme dello scorso secolo

Sorpreso mentre rimuoveva alcuni portafotografie dalle lapidi del cimitero di Monreale. I carabinieri hanno arrestato il 38enne L.M.Q. con l’accusa dei reati di vilipendio di tombe e furto aggravato. Addosso, una volta perquisito, gli sono stati trovati altri due portafoto in argento e due coltelli a serramanico, che avrebbe utilizzato per staccare gli arredi funerari dal marmo.

I militari, dopo aver perlustrato la zona, hanno trovato nascosti dietro a un cespuglio altri portafoto in argento, rame e ceramica, asportati poco prima dal 38enne. "Tra le foto oggetto di vilipendio - spiegano dal Comando provinciale - c’era anche quella di un carabiniere in grande uniforme del secolo scorso". L’autorità giudiziaria ha disposto il regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. In quella sede il giudice ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà l’uomo in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a staccare i portafotografie dalle lapidi, arrestato a Monreale

PalermoToday è in caricamento