rotate-mobile
Cronaca Piazza Giulio Cesare

Gli sfila il cellulare dalla tasca e scoppia la lite, un arresto alla stazione centrale

I carabinieri sono intervenuti dopo aver notato due uomini che si stavano azzuffando in piazza Giulio Cesare. "Mi ha rubato lo smartphone" ha detto la vittima. I militari hanno ricostruito l'accaduto, recuperato il dispositivo e portato in caserma un uomo di 31 anni ora accusato di furto

E’ stato bloccato mentre si azzuffava con un modenese al quale, secondo quanto ricostruito, aveva appena rubato il cellulare. Con l’accusa di furto è stato arrestato in piazza Giulio Cesare, vicino alla stazione centrale, un uomo di 31 anni nato a Carini ma senza fissa dimora. Il provvedimento è stato convalidato dal gip mentre lo smartphone è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

I carabinieri del Nucleo radiomobile sono intervenuti, intorno alla mezzanotte, dopo aver visto due uomini che litigavano. Uno dei due, un 34enne originario dell'Emilia, ha riferito ai militari di essere stato vittima di un furto avvenuto pochi istanti prima. "Mi ha sfilato il cellulare dalla tasca mentre mi trovavo seduto su una panchina, aspettavo il bus per tornare a casa", ha raccontato ai militari.

Una volta sedata la lite i carabinieri hanno sentito le due parti e perquisito l’uomo di 31 anni trovando effettivamente, in una tasca dei suoi pantaloni, il cellulare di cui parlava la vittima. Alla luce di quanto emerso sono scattate le manette ai polsi del carinese che adesso dovrà rispondere del reato di furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli sfila il cellulare dalla tasca e scoppia la lite, un arresto alla stazione centrale

PalermoToday è in caricamento