Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo, 540

Furti negli spogliatoi di una palestra, banconota-esca: giovane incastrato

Si tratta di uno degli iscritti, uno studente di Giurisprudenza. Gli episodi si ripetevano con cadenza regolare da un anno. I carabinieri hanno incrociato le denunce con gli elenchi degli ingressi rintracciando il responsabile. Da chiarire se la mano di tutti i furti sia la sua

Quei 100 euro dentro la tasca di un paio di pantaloncini lasciati nello spogliatoio gli erano sembrati il bottino dell’ennesimo "furto perfetto" e forse mai avrebbe potuto immaginare che si trattava di un’esca per incastrarlo. I carabinieri della stazione di Resuttana Colli hanno arrestato per furto aggravato un diciannovenne, fuori dalla Polisportiva Palermo di viale Strasburgo. "Quando ho visto che si trattava di lui, un ragazzo iscritto da noi da tempo, un giovane che studia fra l’altro nella facoltà di Giurisprudenza, sono rimasto di sasso", commenta a PalermoToday uno dei proprietari.

Ormai da oltre un anno gli episodi di furto erano diventati una costante, anche una o due volte a settimana. Un danno complessivo di diverse migliaia di euro sul quale i militari cercheranno di fare luce per chiarire se la mano, quella che puntualmente entrava nelle borse o negli indumenti appesi nello spogliatoio, sia stata sempre la stessa. "Ad ogni occasione - aggiungono dalla palestra - abbiamo invitato i nostri utenti a sporgere denuncia proprio per consentire l’avvio delle indagini che avrebbero portato all’identificazione del responsabile".

Nel tempo si era fatta strada una convinzione: il ladro doveva essere qualcuno che aveva accesso ai vari spazi della Polisportiva. Per prima cosa quindi gli investigatori, dopo aver ascoltato le vittime dei furti e i titolari della struttura sportiva, hanno acquisito alcune informazioni sui vari iscritti. Sarebbe bastato poi incrociare le date delle singole denunce con gli ingressi in palestra per stringere il cerchio e avere una lista ristretta di persone che proprio in quei giorni risultavano essere state sempre presenti.

Chiusa questa fase, i carabinieri hanno creato l’occasione per incastrare il responsabile e coglierlo con le mani nella marmellata. E’ bastato quindi mettere due banconote da 50 euro dentro un paio di pantaloncini e attendere che il ladro facesse il resto. "E’ uscito dalla palestra ed è stato bloccato fuori. Siamo davvero amareggiati - conclude il titolare - perché in questa palestra abbiamo cercato da sempre di creare un ambiente familiare. E vedere sparire 50, 100 o 300 euro dalle tasche dei tuoi scritti ti fa male. Tra l’altro sembrerebbe che rubasse appena entrato, poi andava ad allenarsi come se nulla fosse".

L’arrestato (sino ad oggi incensurato), su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli  arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti negli spogliatoi di una palestra, banconota-esca: giovane incastrato

PalermoToday è in caricamento