Cronaca Oreto-Stazione / Via Vincenzo Mortillaro

Via Oreto, sorpresi a bordo di una Fiat 500 rubata: arrestati due fratelli

In manette un 22enne e un 36enne. A insospettire i poliziotti la manovra del conducente che ha rallentato e ripreso la marcia. Poi la fuga a piedi e l'inutile tentativo di sostenere che l'auto gli fosse stata prestata da alcuni parenti

Una volta sorpresi a bordo di una Fiat 500 rubata le hanno provate tutte, sostenendo anche che l’auto fosse stata loro prestata da alcuni parenti. La polizia ha arrestato in flagranza di reato due fratelli, R.Z. di 22 anni e S.Z. di 36 anni, per il reato di furto aggravato in concorso. Dopo un breve tentativo di fuga a piedi sono stati fermati e trovati in possesso di uno “spadino” utilizzato probabilmente per forzare la portiera.

A insospettire glia genti del commissariato Oreto-stazione la manovra effettuata dal conducente, che prima ha rallentato per poi riprendere la marcia. I poliziotti hanno così deciso di effettuare un controllo, intercettando e bloccando la vettura all’incrocio con via Mortillaro. Durante la fuga dei fratelli, uno di loro ha provato a disfarsi dell’oggetto metallico poi recuperato.

Un controllo sull’auto ha permesso di appurare come la serratura e il bloccasterzo fossero stati forzati. “I due fratelli, davanti all’evidenza dei fatti e incalzati - spiegano dalla Questura - dalle domande degli agenti, hanno ammesso di averla rubata pochi minuti prima in via Silvio Boccone, dove era stata regolarmente parcheggiata dal proprietario”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Oreto, sorpresi a bordo di una Fiat 500 rubata: arrestati due fratelli

PalermoToday è in caricamento