Cronaca Zen

Contrabbando allo Zen, sequestrati 90 chili di sigarette: arrestati due fratelli

La manette sono scattate ai polsi di Matteo e Antonino Biondo, di 28 e 25 anni, accusati di detenzione di tabacchi lavorati esteri privi del sigillo dei Monopoli di Stato. Il più piccolo dei due è stato sorpreso a vendere le "bionde" dal suo banchetto in legno

Due fratelli sorpresi con oltre 90 chili di sigarette di contrabbando. La polizia ha arrestato allo Zen Matteo (28 anni) e Antonino Biondo (25), colti in flagranza di reato e accusati di detenzione di tabacchi lavorati esteri privi del sigillo dei Monopoli di Stato. Gli agenti della Squadra Mobile hanno sorpreso il più piccolo dei due intento a vendere i pacchetti dal suo banchetto in legno. Sul selciato, poco distante da lui, c’erano altre sigarette all’interno di sacchetti di plastica.

In un secondo momento i poliziotti hanno effettuato una perquisizione domiciliare, trovando altre 78 stecche di “bionde” per un peso complessivo (comprese quelle messe in vendita per strada) di oltre 30 chili. Successivamente la polizia ha deciso di effettuare un controllo anche a casa del fratello, Matteo, conosciuto alle forze dell’ordine per alcuni analoghi episodi legati al contrabbando.

“All’interno, nascoste in borsoni, valigie e sacchetti, sono state rinvenute - spiegano dalla Questura - 296 stecche di sigarette estere di varie marche, prive del sigillo dei Monopoli, per un peso complessivo di circa 60 chili”. I due fratelli sono stati così arrestati e condotti presso gli uffici della Squadra Mobile". Le sigarette trovate, per un peso complessivo di oltre 90 chili, sono state poste sotto sequestro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando allo Zen, sequestrati 90 chili di sigarette: arrestati due fratelli

PalermoToday è in caricamento