Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Piazza Giulio Cesare

Era ricercato da otto mesi per una serie di truffe: preso falsario

Utilizzava internet per acquisire i dati anagrafici. Poi produceva documenti d'identità falsi per spacciarsi per altre persone e ottenere dei finanziamenti. Dovrà scontare tre anni, quattro mesi e 15 giorni di carcere. Indagini in corso per individuare i complici

Lo scorso 30 maggio i poliziotti erano andati a casa sua per arrestarlo, ma lui non si è fatto trovare. Da allora era ricercato e mercoledì gli agenti del Commissariato Politeama l'hanno rintracciato, e arrestato, nella zona della stazione centrale. Antonino Daniele Andrea Scarpulla, 43enne, palermitano, colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione, dovrà scontare la pena di tre anni, quattro mesi e 15 giorni di carcere. E' stato condannato per diversi reati, dalla ricettazione alla truffa alla falsificazione e produzione di documenti. In tanti lo hanno denunciato per furto d’identità e truffa: utilizzava internet per acquisire i dati anagrafici. Poi produceva documenti d'identità falsi per spacciarsi per altre persone e ottenere dei finanziamentio o comprare delle apparecchiature tecnologiche.

Gli investigatori hanno effettuato una lunga serie di appostamenti nei luoghi che potevano essere da lui frequentati e alla fine sono riusciti a capire dove alloggiava. Hanno perquisito l'abitazione ed hanno trovato, e sequestrato, diverse apparecchiature informatiche per la produzione di documenti ed atti falsi e documenti con dati anagrafici di persone ignare di tutto. Dal controllo in “banca dati” i poliziotti hanno, inoltre, scoperto come l’uomo era ricercato da parte di altre Procure che, da tempo, cercavano di notificargli degli atti giudiziari. Indagini in corso per individuare i complici del falsario.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era ricercato da otto mesi per una serie di truffe: preso falsario

PalermoToday è in caricamento