rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Dopo la terapia in piscina non rientra a casa, giovane torna ai domiciliari

Dopo la "scadenza" indicata nell'autorizzazione firmata dal Tribunale un ventunenne, con precedenti in materia di stuepefacenti, si è concesso due ore di svago. Adesso dovrà rispondere del reato di evasione

Dopo la terapia in piscina si è preso, senza alcuna autorizzazione, un permesso dai domiciliari. I carabinieri hanno arrestato nuovamente il 21enne Loris Cuppari con l’accusa di evasione. Al termine del giudizio direttissimo presso il Tribunale di Palermo il giovane è stato sottoposto nuovamente alla stessa misura cautelare.

I militari della stazione Resuttana Colli stavano effettuando un controllo sui soggetti ai domiciliari o con obbligo di permanenza quando sono arrivati in casa del giovane. Due ore dopo aver concluso la idrokinesiterapia proprio il ventunenne, con precedenti in materia di stupefacenti, non era rientrato nel suo appartamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la terapia in piscina non rientra a casa, giovane torna ai domiciliari

PalermoToday è in caricamento