Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Carlo Maria Ventimiglia

Viavai sospetto alla Kalsa, Mike fiuta l’hashish: un arresto e una denuncia

I carabinieri hanno identificato e ammanettato un 33enne trovato in possesso di 538 grammi di sostanza stupefacente. Nella stessa operazione denunciato un 27enne che aveva addosso oltre 19 mila euro

Piazza Carlo Maria Ventimiglia (foto Google street view)

Mike fiuta lo droga e scatta l’arresto. E’ finito in manette lo scorso lunedì il 34enne Stefano Balsamo, trovato in possesso di oltre mezzo chilo di hashish e accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ad insospettire i carabinieri lo strano viavai di persone in piazza Carlo Maria Ventimiglia, alla Kalsa.

I militari, dopo un breve appostamento, hanno aspettato di potere identificare quale fosse l’abitazione nella quale si nascondeva una centrale di spaccio per andare a colpo sicuro. Poi il blitz al fianco del pastore tedesco Mike, “agente speciale” di 3 anni in servizio per conto del Nucleo cinofili dei carabinieri di Palermo-Villagrazia.

“Entrati nell’appartamento al primo piano - scrivono dal Comando provinciale - sono stati trovati 5 panetti e mezzo, avvolti da una busta trasparente chiusa a caldo, per un peso complessivo di 538 grammi di hashish”. Durante gli accertamenti un giovane è stato trovato in possesso di 19.880 in contanti e di documentazione che attestava l’attività di spaccio.

Per questa ragione il 27enne palermitano G.B. è stato denunciato a piede libero. Balsamo, invece, è stato ammanettato e trasferito al carcere Pagliarelli in attesa della convalida dell’arresto. Sempre i carabinieri hanno arrestato in via Belgio Luca Duminuco: il 33enne aveva trasformato una stanza di casa sua in una serra per coltivare marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viavai sospetto alla Kalsa, Mike fiuta l’hashish: un arresto e una denuncia

PalermoToday è in caricamento