rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Butta dalla finestra un borsone con 2 chili tra coca, eroina e metadone: arrestato ventenne

I carabinieri hanno ammanettato un giovane e perquisito la sua abitazione in viale Regione Siciliana. La droga, sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre 40 mila euro. In manette anche il padre per furto di energia elettrica

I carabinieri stavano bussando alla sua porta e lui, per evitare rogne, avrebbe tentato di disfarsi di un borsone gettandolo dalla finestra. Dentro c’erano due cassette di sicurezza all’interno delle quali erano custoditi 2 chili tra cocaina, eroina, metadone e marijuana. I militari della stazione di Villagrazia hanno arrestato in viale Regione un ventenne, F.S.C., per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il tentativo disperato del giovane di buttare lo stupefacente non è passato inosservato. I carabinieri hanno recuperato il borsone in cui c’era anche un libro, spiegano dal Comando provinciale, "per rendicontare gli affari". Altra droga è stata rinvenuta successivamente nell’abitazione del giovane con l’intervento delle unità cinofile. Complessivamente lo stupefacente, venduto sul mercato, avrebbe fruttato oltre 40 mila euro.

Nel corso delle operazioni è emerso che l’appartamento del giovane era allacciato abusivamente alla rete elettrica, così come confermato dai tecnici Enel intervenuti sul posto per effettuare un sopralluogo. Per questo a finire in manette è stato anche il padre del ventenne. I due sono in attesa dell’udienza di convalida da parte dell’autorità giudiziaria. La droga sequestrata è stata inviata al laboratorio del Comando provinciale per gli accertamenti qualitativi e quantitativi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Butta dalla finestra un borsone con 2 chili tra coca, eroina e metadone: arrestato ventenne

PalermoToday è in caricamento