menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consegna cocaina al posto di pizze e sushi, arrestato pusher "travestito" da rider

Due poliziotti liberi dal servizio hanno visto un uomo a bordo di uno scooter mentre consegnava un involucro a una persona. Nel portapacchi del mezzo non trasportava cibo ma in compenso nel vano serbatoio c'erano 8 dosi di cocaina. Altri due arresti per droga tra Boccadifalco e Sperone

Viaggiava con il suo scooter e il classico portapacchi utilizzato dai rider, solo che invece di consegnare pizze o sushi trasportava dosi di cocaina. La polizia ha arrestato un uomo di 37 anni, A.C., grazie all’occhio vigile di due agenti liberi dal servizio, fratelli, che hanno notato una scena sospetta davanti a un supermercato di viale Michelangelo. Il finto rider è stato visto mentre consegnava un involucro a un giovane. La successiva perquisizione ha permesso di trovare altre 8 dosi nascoste nel vano serbatoio e di sequestrare 500 euro in contanti. Di cibo, nel portapacchi, neanche l’ombra.

Nel corso di altri controlli antidroga, eseguiti dal personale dei commissariati Brancaccio e Porta Nuova, gli agenti hanno fermato un ventenne che si aggirava con fare sospetto per le strade dello Sperone, vicino a un sottopassaggio che si trova accanto ad alcuni box privati dalle parti di via Mariano Campo. I poliziotti lo hanno perquisito trovandogli nella tasca della tuta un sacchetto contenente 45 dosi di crack - per un peso complessivo di 10,5 grammi - avvolte singolarmente con il cellophane, termosaldate e pronte per la vendita.

Un altro arresto è stato eseguito nella zona di Boccadifalco dove gli agenti hanno assistito in diretta a un episodio di spaccio su strada. "Un uomo - ricostruiscono dalla questura - ha scambiato un involucro per denaro prima di allontanarsi a bordo di un ciclomotore. Dopo aver verificato che si trattava di marijuana gli agenti, grazie alle cifre del targhino dello scooter, sono riusciti a risalire all’identità del soggetto raggiungendolo nel suo domicilio". La perquisizione ha portato al sequestro di 375 euro, 12 dosi di marijuana già pronte e altri 380 grammi sfusi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento