Cronaca Altofonte

Trenta piante di marijuana in una casa disabitata, arrestato un giovane ad Altofonte

I carabinieri di Monreale hanno sequestrato anche 70 grammi di germogli e un chilo di erba già essiccata e pronta per il consumo. Il gip ha disposto per il giovane l'obbligo di dimora

Una piantagione indoor di marijuana in una casa disabitata ad Altofonte. I carabinieri hanno arrestato un ragazzo di 26 anni, G.S.R., con l’accusa di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica. Sotto sequestro oltre un chilo di erba già essiccata e pronta per essere consumata.

Durante un servizio antidroga i militari della compagnia di Monreale hanno sottoposto a perquisizione l’appartamento trovando 30 piante alte più di un metro e mezzo e anche 70 germogli di marijuana preparati per la coltivazione. Ad alimentare la serra indoor un impianto collegato abusivamente alla rete pubblica.

Per permettere alle piante di crescere, infatti, il giovane avrebbe installato alcuni apparecchi per garantire la ventilazione e il riscaldamento necessari. Quanto rinvenuto è stato portato via e consegnato agli specialisti del laboratorio per l’analisi delle sostanze stupefacenti del Comando provinciale.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palermo ha convalidato l’arresto e a ha disposto per il 26enne la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Altofonte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenta piante di marijuana in una casa disabitata, arrestato un giovane ad Altofonte

PalermoToday è in caricamento