Cronaca

Si appostano e lo pedinano, poi lo arrestano: in auto aveva oltre 3 chili di hashish

In manette a Partinico un 32enne. I poliziotti lo stavano tenendo d'occhio da un po' e hanno atteso il momento migliore per fare scattare il blitz: stava portando 32 panetti di stupefacente da 100 grammi ciascuno

Lo tenevano d’occhio da un po’ sospettando che spacciasse, poi si sono appostati aspettando il momento giusto per entrare in azione. Quindi il blitz che ha permesso di sequestrare 3,2 chili di hashish che erano custoditi nel portabagagli della sua auto. La polizia ha arrestato in flagranza di reato a Partinico un pregiudicato di 32 anni, Mohamed Anis Wahbi. Per lui l’accusa è di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti delle volanti, dell’Ufficio misure di prevenzione e della polizia anticrimine del commissariato di Partinico, sono intervenuti in una via del centro nell’ambito di un controllo finalizzato alla prevenzione e alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope. Dopo essersi messi sulle tracce del 32enne e averlo seguito, gli agenti lo hanno bloccato per perquisire sia lui che la sua auto.

"È stato così rinvenuto - spiegano dalla Questura - un grosso quantitativo di hashish, del peso complessivo di 3,234 chili, nascosto nel bagagliaio posteriore dell’autovettura, all’interno di un sacchetto di plastica, suddiviso in trentadue panetti da 100 grammi ciascuno, avvolti con nastro di nylon e pellicola trasparente. Tutto pronto per la vendita al dettaglio". Wahbi, dopo l’arresto e le formalità di rito, è stato trasferito al carcere Pagliarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si appostano e lo pedinano, poi lo arrestano: in auto aveva oltre 3 chili di hashish

PalermoToday è in caricamento