menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Poetessa Bonura (foto Google street view)

Piazza Poetessa Bonura (foto Google street view)

Partinico, butta marijuana e bilancino mentre scappa dalla polizia: arrestato ventenne

I poliziotti lo hanno visto in piazza Poetessa Bonura mentre parlava con qualcuno arrivato a bordo di una bici. Poi l'inseguimento e il ritrovamento dello stupefacente. Per lui anche una sanzione per la violazione delle norme anti Covid

Durante la fuga a piedi ha provato a buttare lo stupefacente e un bilancino di precisione ma poco dopo i poliziotti lo hanno acciuffato recuperando 10 grammi di marijuana. A finire in manette a Partinico è stato un ventenne, L.M., sanzionato anche per aver violato le restrizioni imposte per contenere l’epidemia del Coronavirus.

La pattuglia stava passando in piazza Poetessa Bonura quando ha visto il giovane, "noto per pregressi episodi - spiegano dalla Questura - connessi allo spaccio di stupefacenti". Gli agenti si sono posizionati a debita distanza e hanno visto il ragazzo confabulare con un altro soggetto che si era avvicinato a lui a bordo di una bici. Alla vista della volante il ventenne ha iniziato a correre tentando di fare perdere le proprie tracce tra le strade del centro abitato. L'inseguimento si è però concluso poche centinaia di metri dopo, in via Garofalo, dove il sospettato è stato bloccato e identificato.

"Agli agenti - aggiungono dalla Questura - non è sfuggito il suo tentativo di disfarsi di un piccolo involucro e di un oggetto un po’ più grande". Il primo "conteneva 10 grammi di marijuana mentre l’altro oggetto è risultato un bilancino di precisione con il display ancora acceso. Addosso al giovane è state rinvenute inoltre la somma di 50 euro in banconote di piccolo taglio, plausibile provento dell’attività di spaccio e pertanto posta sotto sequestro, nonché la custodia del bilancino di cui si era disfatto durante la fuga". Alla luce degli elementi raccolti i poliziotti hanno arrestato L.M. e lo hanno portato a casa in attesa del giudizio per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento