In auto con un panetto di hashish "marchiato" Instagram, arrestato 23enne di Alimena

La Squadra Mobile di Caltanissetta ha fermato un giovane durante un controllo sulla strada provinciale 19. La perquisizione ha permesso di trovare e sequestrare 100 grammi di stupefacente nascosti nel giubbotto

Il panetto di hashish sequestrato con la scritta Instagram

In viaggio da Caltanissetta ad Alimena con un panetto di hashish da 100 grammi che riporta la scritta "Instagram". Gli agenti della Squadra Mobile nissena hanno arrestato in flagranza di reato un 23enne, Andrea Domenico Tedesco, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane è stato fermato ieri pomeriggio mentre si sposta in auto sulla strada provinciale 19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non appena i poliziotti hanno vito la Ford Fiesta del ragazzo uno degli agenti ha mostrato la paletta per farlo fermare e sottoporlo a controllo. L'agitazione del 23enne ha convinto gli agenti ad eseguire una perquisizione personale e veicolare. Il giovane aveva il panetto di hashish nella tasca del giubotto. Tedesco è stato portato in Questura e dopo gli accertamenti di rito, su disposizione del pm, portato in carcere al Malaspina in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Condannato a 5 anni il questore di Palermo: "Caso Shalabayeva, fu sequestro di persona"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento