rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Dal Belgio a Palermo con un chilo di eroina nello stomaco, arrestato un giovane

In manette un nigeriano di 25 anni partito da Charleroi e atterrato al Falcone-Borsellino. Dentro la sua pancia, come chiarito da una radiografia fatta a Villa Sofia, c’erano 66 ovuli contenenti stupefacente

Ha viaggiato in aereo dallo scalo di Charleroi, in Belgio, al quello palermitano del Falcone-Borsellino con 66 ovuli di eroina nello stomaco. La guardia di finanza di Punta Raisi ha arrestato un ragazzo di origini nigeriane di 25 anni, trasferito al carcere Pagliarelli in attesa di ulteriori disposizioni da parte dell'autorità giudiziaria. Il peso complessivo dello stupefacente sequestrato ammonta a 950 grammi.

"Il controllo effettuato - si legge in una nota - ha fatto sorgere il sospetto che lo stesso potesse nascondere all’interno del proprio corpo ovuli contenenti sostanza stupefacente. Pertanto, su autorizzazione dell’autorità giudiziaria palermitana, lo stesso veniva sottoposto ad accertamenti radiologici nell'ospedale Villa Sofia che confermavano la presenza di numerosi corpi estranei".

Dopo un breve ricovero presso la stessa struttura ospedaliera il soggetto è riuscito ad espellere sostanza stupefacente, che al drop test è risultata essere del tipo eroina. Da giugno le fiamme gialle della compagnia di Punta Raisi hanno effettuato oltre 500 controlli nei confronti dei passeggeri, provenienti soprattutto da paesi dell’Unione europea, sottoponendo a sequestro oltre 50 dosi tra hashish, marijuana ed eroina.

L’attività di servizio si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo assicurata dalla guardia di finanza e dall’Agenzia delle dogane a contrasto dei traffici illeciti che attraverso gli spazi doganali interessano il territorio nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Belgio a Palermo con un chilo di eroina nello stomaco, arrestato un giovane

PalermoToday è in caricamento