Da Reggio a Palermo con due chili di cocaina, fermato corriere in autostrada

Nei guai un incensurato di 28 anni. E' stato fermato a bordo della sua Fiat Panda al casello di Buonfornello. I successivi accertamenti hanno permesso di rinvenire due involucri sigillati a caldo nel portabagagli

La polizia con lo stupefacente sequestrato

Da Reggio Calabria a Palermo con due chili di cocaina nascosti all'interno della sua auto. La polizia ha arrestato il 28enne incensurato Carmelo Cutrì, accusato del reato di trasporto di sostanze stupefacenti. E’ stato fermato a bordo della sua Fiat Panda al casello autostradale di Buonfornello.

Gli agenti della sezione Investigativa della Squadra Mobile, con il supporto dei colleghi della Polstrada di Buonfornello, hanno bloccato il mezzo che viaggiava in direzione Palermo. A destare sospetti l’atteggiamento assunto dal conducente, che in quella circostanza si è mostrato nervoso. Così la Panda è stata condotta presso gli uffici della Questura per accertamenti.

I poliziotti hanno trovato, all’interno del portellone posteriore del portabagagli, due involucri sigillati a caldo e contenenti due chili di coca che, venduta al dettaglio, avrebbe potuto fruttare circa 300 mila euro. Lo stupefacente è stato sequestrato, mentre il corriere è stato arrestato e rinchiuso in carcere al Pagliarelli in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento