Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Ballaro

In giro per Ballarò con l'eroina in tasca, arrestato da carabiniere fuori servizio

Un tunisino di 56 anni è stato sorpreso con 28 "dosi" addosso. In casa altri due involucri, due ovuli di cocaina e un bilancino di precisione. Nel maggio 2016 era stato arrestato dopo aver incendiato dei cassonetti ed essere rimasto a guardarli bruciare

I carabinieri con la droga e i contanti sequestrati

Sorpreso con 28 "dosi" di eroina da un carabiniere fuori servizio. Ieri i militari del Nucleo radiomobile hanno arrestato a Ballarò il tunisino 56enne Ridha Trabelsi con l’accusa ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, più di un anno fa, era stato arrestato con l’accusa di avere incendiato dei cassonetti nella zona dell’ospedale dei Bambini.

Il carabiniere si stava aggirando per il quartiere quando ha notato l’atteggiamento sospetto del tunisino. Così ha deciso di fermarlo e controllarlo, trovandogli addosso 28 dosi di eroina e 750 euro in banconote, soldi ritenuti provento dell’attività di spaccio. Sul posto sono intervenuti altri militari che, successivamente, hanno proceduto con una perquisizione domiciliare.

“Nell’abitazione di Trabelsi - spiegano dal Comando provinciale - sono stati trovati altri due involucri e due ovuli di eroina, oltre a un bilancino di precisione”. Sotto sequestro complessivamente 31 grammi di eroina. Dopo l’udienza di convalida il tunisino è stato posto agli arresti domiciliare in attesa del processo. A suo carico risulta un decreto di espulsione dall’Italia non ancora eseguito.

Nel maggio 2016 Trabelsi è stato arrestato dalla polizia in via Giovanni Di Cristina con l’accusa di combustione illecita di rifiuti. Un residente lo aveva ripreso con lo smartphone mentre dava fuoco ad alcuni cassonetti per poi restare a guardare le fiamme.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro per Ballarò con l'eroina in tasca, arrestato da carabiniere fuori servizio

PalermoToday è in caricamento