Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante

Allo stadio con forbici e coltello o "sballati": un arresto e una denuncia

In manette con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale è finito un 21enne palermitano che ha aggredito i carabinieri durante un controllo. Un altro tifoso rosanero, diciannovenne, si è beccato una denuncia per porto di armi od oggetti atti ad offendere 

Lo stadio pieno per Palermo-Frosinone - Foto di Marco Allegra

Un arresto e una denuncia ieri sera allo stadio in occasione della partita Palermo-Frosinone. L.C.D. 21enne palermitano noto alle forze dell’ordine e sottoposto all’avviso orale, è finito in manette con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale: ha aggredito i carabinieri della compagnia San Lorenzo che lo hanno fermato per un controllo e gli hanno chiesto di fornire le sue generalità.

"Il giovane - spiegano dal comando - era sotto effetto di droga". Questa mattina è stato giudicato e, dopo aver richiesto il patteggiamento, è stato condannato a quattro mesi di carcere con pena sospesa e liberato. Denunciato con l’accusa di porto di armi o oggetti atti ad offendere R.G, tifoso rosanero diciannovenne, trovato in possesso di un paio di forbici e di un coltello della lunghezza di 12 centimetri.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allo stadio con forbici e coltello o "sballati": un arresto e una denuncia

PalermoToday è in caricamento