rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Droga / Brancaccio / Via Emiro Giafar

Il cane fiuta la droga, corriere arrestato a Brancaccio con oltre due chili di cocaina

I finanzieri del Comando provinciale hanno fermato una Toyota Yaris dalle parti di via Giafar. Poi, con l'intervento del pastore tedesco F-Mia, hanno trovato due panetti nascosti in un doppiofondo ricavato nella portiera posteriore destra

L’ultimo corriere era stato beccato con la cocaina in un doppiofondo dietro l’autoradio, questa volta invece la droga era nascosta nella portiera dell’auto. I finanzieri del Comando provinciale hanno arrestato un corriere dalle parti di via Giafar, a Brancaccio, e sequestrato 2,4 chili di sostanza stupefacente. Il corriere, Pasquale Perre, quarantacinquenne calabrese, è stato accompagnato in una cella del carcere Pagliarelli in attesa di ulteriori disposizioni da parte della Procura.

L’episodio risale allo scorso 14 marzo ma la notizia si apprende solo oggi. "Una pattuglia del Nucleo di polizia economico-finanziaria ha sottoposto a controllo un’autovettura procedendo con l’identificazione del soggetto a bordo che, nel corso delle operazioni, si è mostrato da subito particolarmente agitato e insofferente".

I militari hanno chiesto l’intervento del cane antidroga F-Mia, pastore tedesco del Gruppo pronto impiego che ha individuato due involucri di plastica trasparente contenenti altrettanti panetti di cocaina nascosti nel doppiofondo ricavato nella portiera anteriore destra di una Toyota Yaris di colore nero. Lo stupefacente, immesso sul mercato, avrebbe potuto fruttare ricavi per circa 200 mila euro.

"Continua senza sosta l’attività della guardia di finanza a contrasto dei traffici illeciti mantenendo costantemente alta la guardia rispetto al fenomeno del traffico di stupefacenti, primaria fonte di finanziamento della locale criminalità organizzata. Grazie all’intensificazione del presidio sul territorio - sottolineano dal Comando - da gennaio 2021 sono stati complessivamente sequestrati circa 50 chili di cocaina che erano destinati a rifornire le piazze di spaccio della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cane fiuta la droga, corriere arrestato a Brancaccio con oltre due chili di cocaina

PalermoToday è in caricamento