Cronaca Autostrada Palermo-Catania

Noleggia un'auto per trasportare 36 chili di marijuana a Palermo, arrestato corriere

In manette un uomo di 41 anni fermato dalla Polstrada di Buonfornello all'altezza dello svincolo per Termini Imerese. Inutile il suo tentativo di nascondere i cinque grossi sacchi vicino a un canale di scolo

La droga sequestrata a Giuseppe Termini

Era partito da Catania per raggiungere Palermo con 36 chili di marijuana a bordo di un’auto noleggiata. La polizia stradale ha arrestato Giuseppe Termini (41 anni) sorpreso lungo l’autostrada A19, all’altezza dello svincolo di Termini Imerese. Inutile il suo tentativo di nascondere i cinque grossi sacchi in cellophane utilizzati per il trasporto vicino a un canale di scolo delle acque.

Durante un normale di controllo del territorio da parte di una pattuglia della sottosezione della polizia stradale di Buonfornello gli agenti hanno visto l’auto, una Fiat Punto blu, ferma nella corsia d’emergenza. “A quel punto Termini ha provato ad allontanarsi dall’auto - spiegano dalla Questura - per disfarsi dei 5 sacchi neri occultandoli tra i rovi”.

A seguito delle verifiche con la centrale operativa è risultato che il 41enne, originario di Catania, avesse dei precedenti in materia di stupefacenti. Durante i controlli, però, i poliziotti non hanno trovato nulla nell’auto e hanno deciso di estendere le ricerche. E così sono “saltati fuori” 36 chili di marijuana custoditi all’interno dei sacchi neri.

“L’esito di questa attività - concludono dalla Questura - appare in linea rispetto ad altri sequestri di sostanza stupefacente rinvenuta nel corso dei controlli effettuati dalla Polstrada, come quello avvenuto nel marzo scorso ai caselli della A20, in cui un altro pregiudicato è stato sorpreso con 2 chilogrammi di cocaina pura. O ancora l'episodio, risalente a febbraio 2017, in cui sono stati sequestrati 2 chili di hashish”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noleggia un'auto per trasportare 36 chili di marijuana a Palermo, arrestato corriere

PalermoToday è in caricamento