Sotto i sedili 25 chili di hashish e coca, giovane corriere arrestato sulla Palermo-Catania

La Polstrada ha fermato un 26enne calabrese vicino allo svincolo di Buonfornello. Poi è stata la Squadra Mobile a perquisire l'auto in caserma e a trovare i panetti di sostanza stupefacente. Per lui si sono aperte le porte del carcere

La droga sequestrata al corriere calabrese

Corriere calabrese fermato in autostrada con 25 chili di hashish e cocaina. La polizia ha arrestato il 26enne A.M. vicino allo svincolo di Buonfornello, lungo la Palermo-Catania A19. A tradirlo il nervosismo notato dagli agenti della Polstrada che lo hanno bloccato mentre viaggiava sulla sua macchina. Poi sono stati i colleghi dell'Antidroga della Squadra Mobile a trovare i 24 panetti nascosti in un doppiofondo ricavato nei sedili anteriori della Fiat Idea del giovane.

Il controllo è scattato durante le feste natalizie su disposizione del Questore, Renato Cortese, con l’obiettivo di monitorare le autostrade. “Durante l’accertamento - si legge in una nota della polizia - il conducente dell’autovettura ha manifestato ansia e insofferenza, tanto da insospettire gli agenti e indurli ad approfondire il controllo, estendendolo anche al veicolo”. La macchina è stata quindi portata alla caserma Lungaro di corso Pisani per un’accurata ispezione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti hanno smontato la Fiat Idea pezzo per pezzo, trovando due vani nascosti in un doppiofondo ricavato nei sedili anteriori che si sarebbero aperti grazie a un telecomando. Dispositivo che però non è stato rinvenuto. Dentro c'erano 24 panetti da un chilo di hashish e una busta contenente un altro chilo di cocaina. Lo stupefacente in questione, sul mercato, avrebbe potuto fruttare sino a 250 mila euro. Il calabrese, dopo gli ulteriori accertamenti, è stato rinchiuso nel carcere Pagliarelli in attesa di processo. Indagini in corso per risalire ai fornitori di quell'ingente quantità di droga sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento