Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Pedina, molesta e tormenta la sua ex: trentenne finisce in carcere

Lei pochi mesi fa aveva deciso di troncare la loro relazione, durata circa due anni. Lui non si era rassegnato, rendendosi protagonista di una serie di episodi che avevano compromesso la serenità della ragazza. Sarebbe arrivato a inserire il numero della donna in un sito pornografico

Molestava e pedinava la sua ex, arrivando forse sino a rubarle le ruote dell'auto e inserire il suo numero di cellulare in un sito erotico. La polizia ha eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di un trentenne palermitano, di cui non è stata fornita l'identità per tutelare la vittima, responsabile del reato di stalking nei confronti della compagna. "Un'indagine lampo - spiegano dalla Questura - sfociata in un intervento tempestivo che ha evitato conseguenze peggiori. L'uomo in passato era stato ammonito dal Questore per una condotta analoga nei confronti di un'altra compagna". Il provvedimento è stato firmato dal gip del tribunale di Palermo Antonio Gristina, su richiesta del pm Dessì.

Si tratta purtroppo di un copione già sentito. Lui non si era rassegnato alla fine della loro relazione, durata circa due anni e interrotta dalla ragazza da qualche mese, dando il via a violenze psicologiche e in alcuni casi anche fisiche. Pedinamenti e appostamenti erano ormai all'ordine del giorno. Ma l'uomo non si sarebbe "limitato" solo a questo: negli ultimi due mesi, sebbene gli investigatori non abbiano potuto accertare le responsabilità dell'arrestato in tutti gli episodi, le sono state rubate le ruote dell'auto e le è stato appiccato un piccolo incendio nella casa di villeggiatura. La circostanza più grave, o quantomeno quella che aveva dato il "colpo di grazia" alla serenità della ragazza, ha riguardato l'inserimento del suo numero di cellulare per inserzioni pubblicitarie in siti erotici a pagamento.

"La donna era stata ormai costretta - aggiungono - a cambiare le abitudini, facendosi seguire a vista e piantonare a casa dai familiari, a loro volta timorosi per l’incolumità della ragazza". Poche settimane fa nei confronti dell'arrestato era stata disposta la misura del divieto di avvicinamento, cui è seguito l'ultimo inquietante episodio. E' bastato che l'uomo vedesse la sua ex sotto casa mentre chiacchierava innocentemente con un altro uomo per trasformarlo nuovamente in uno stalker. Dopo la richiesta del pm, ai poliziotti della sezione "reati sessuali e minori" non è rimasto altro che rintracciare il trentenne e arrestarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedina, molesta e tormenta la sua ex: trentenne finisce in carcere

PalermoToday è in caricamento