Fine della libertà per "Lady droga": arrestata dopo la condanna, dovrà scontare 13 anni

Concetta Celano, 60 anni, era stata arrestata cinque anni prima in un'operazione antimafia. Nel 2014 era stato intercettato un ingente carico di hashish che per gli investigatori era diretto a lei

Concetta Celano

Gli agenti della Squadra Nobile hanno arrestato la sessantenne Concetta Celeno residente nel quartiere Madonna di Campagna, a Torino. La donna era già finita in manette cinque anni fa in un'operazione antimafia del comando provinciale dei carabinieri di Palermo. Adesso dovrà scontare 13 anni di carcere per traffico di droga.

Gli investigatori la considerano la grossista della droga da cui si rifornivano le famiglie mafiose finite in quell'operazione, tant'è che alcuni cronisti locali l'hanno ribattezzata come “Lady droga”. La donna non era latitante, ma è stata arrestata dopo che la condanna nei suoi confronti è diventata definitiva. 

Concetta Celano è la moglie di Carlo Persiano, un altro criminale noto per le sue rapine, morto qualche tempo fa. Tra gli ultimi colpi dell'uomo c'è quello alla Banca Popolare di Cuorgné del 2017, dopodiché era stato arrestato insieme a tutti i suoi complici. Nel marzo 2014, è stato intercettato un carico di 150 chili di hashish.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ingente quantitativo di droga era stato ricondotto proprio a Concetta Celano, considerata a "capo di una violenta e armata organizzazione di trafficanti, in contatto diretto con il Perù e l'Ecuador". Proprio Celano ebbe la "sfacciataggine" di presenziare all'udienza per la convalida dell'arresto di due suoi corrieri. (Fonte: TorinoToday.it)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento