menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari per rubare in casa e resta ferito, arrestato ladro acrobata

I carabinieri hanno bloccato il 29enne Angelo Altieri. Qualcuno aveva segnalato un uomo che si stava arrampicando al secondo piano di un edificio. Al termine di un inseguimento in centro è stato fermato e trasferito in carcere

Evade dai domiciliari per mettere a segno un furto nella zona di piazza Marina. I carabinieri hanno arrestato il 29enne Angelo Altieri (nella foto in basso), ritenuto responsabile del reato di furto aggravato e fermato dopo un lungo inseguimento per le vie del centro storico. L’uomo, già sottoposto ai domiciliari, è stato portato in carcere al Pagliarelli.

L’arresto risale allo scorso 16 agosto, quando alcuni cittadini hanno segnalato che in vicolo Dadi c'era un ladro che si stava arrampicando al secondo piano di un edificio. Il 29enne è stato visto mentre rompeva il vetro dell’infisso per intrufolarsi e razzia nell’appartamento. “I militari - spiegano dal Comando - hanno constato, alla luce del ritrovamento di numerose macchie di sangue, che chi era entrato si era ferito”.

Avendo il sospetto che a compiere il furto fosse stata una persona del posto, conoscitore del quartiere e degli abitanti, i carabinieri sono andati a casa di Altieri, nato a Pinerolo (Torino) e volto noto alle forze dell’ordine. "La convivente - aggiungo dal Comando - alla vista dei militari ha riferito che l’uomo non era in casa perché aveva avuto un malore e si era recato all’ospedale Buccheri La Ferla".

Mentre si stavano recando presso la struttura sanitaria gli agenti, giunti all’altezza dell’incrocio tra via Coltellieri e vicolo Della Rosa Bianca, hanno notato l’uomo che alla loro vista ha tentato vanamente di scappare per le vie del centro. L’autorità giudiziaria, alla luce dell’informativa dei carabinieri e delle numerose violazioni riscontrate, ha disposto per il 29enne la custodia cautelare in carcere e il trasferimento al Paglierelli.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento