rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Politeama / Via Ruggiero Settimo

Rissa tra venditori di ombrelli in via Ruggero Settimo, 39enne preso a sprangate: un arresto

La polizia ha individuato il presunto aggressore dell'ambulante bengalese soccorso dal 118 all'angolo con via Generale Magliocco. Fondamentale il contributo di un passante che ha disarmato l'indagato e ha chiamato il 112 fornendo una sua descrizione

Individuato il presunto aggressore del bengalese di 39 anni picchiato in via Ruggero Settimo. La polizia ha arrestato un 33enne con l’accusa di lesioni personali dopo l’episodio avvenuto la scorsa settimana in centro. A scagliarsi contro la vittima non è stato un gruppo di ragazzi, come ricostruito in un primo momento, ma un suo connazionale con cui aveva qualcos’altro in comune: entrambi vendevano ombrelli.

Proprio la merce trattata dai due ambulanti, secondo quanto riferito dalla polizia, potrebbe avere scatenato la violenza legata a questioni di "concorrenza". "Il 39enne - spiegano dalla questura - sarebbe passato con la sua mercanzia davanti alla bancarella del connazionale, che avrebbe indirizzato al conoscente una lunga serie di ingiurie culminate in una sprangata al capo, tanto da farlo cadere a terra privo di conoscenza".

Per le indagini degli investigatori dell’Ufficio prevenzione generale e del commissariato Centro nonché, è stato fondamentale il contributo fornito da un passante che prima avrebbe disarmato l’aggressore e poi lo avrebbe seguito fornendo, tramite la linea 112, una sua dettagliata descrizione. La dinamica è stata poi confermata anche da altri testimoni che sono stati ascoltati dalla polizia.

Alla luce degli elementi raccolti l'ambulante bengalese di 33 anni è finito in manette mentre la vittima, soccorsa sul posto dai sanitari del 118 e portata in ospedale, è stata dimessa senza gravi conseguenze e con una prognosi di pochi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra venditori di ombrelli in via Ruggero Settimo, 39enne preso a sprangate: un arresto

PalermoToday è in caricamento