Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Via Benedetto D'Acquisto

Giovane picchiato alla fermata dell'autobus, arrestato 43enne a Monreale

I carabinieri hanno fermato un uomo con l'accusa di lesioni personali. A scatenare l'episodio un'accesa discussione avvenuta sull'autobus tra sua figlia quindicenne e la vittima, un ragazzo di 27 anni. Sequestrati alcuni indumenti sporchi di sangue

La stazione dei carabinieri di Monreale

Giovane picchiato alla fermata dell’autobus a Monreale. I carabinieri hanno arrestato nella notte un 43enne con l’accusa di lesioni personali e denunciato il figlio diciassettenne per lo stesso reato. A contattare il 112 è stata la stessa vittima dell’aggressione prima di andare in ospedale, all’Ingrassia, ieri sera, per farsi refertare le ferite.

Dietro l’episodio di violenza, secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, ci sarebbe stato un battibecco avvenuto tra la vittima, un ragazzo di 27 anni, e una ragazza di 15 su un bus in via Benedetto D’Acquisto. Non è chiaro cosa abbia scatenato l’acceso diverbio tra i due né come mai il 43enne si sia fatto trovare alla fermata insieme al figlio minorenne, ma a quel punto sarebbe bastato poco per innescare la miccia.

Dopo l’aggressione la vittima è stata portata in ospedale con l'ambulanza e sono partite le indagini. Acquisiti i primi elementi i carabinieri hanno raggiunto l’abitazione del 43enne e lo hanno fermato. Sotto sequestro alcuni indumenti ancora sporchi di sangue che l’uomo avrebbe indossato al momento dell’aggressione. Fissata per domani l’udienza di convalida dell’arresto davanti al gip del tribunale di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane picchiato alla fermata dell'autobus, arrestato 43enne a Monreale

PalermoToday è in caricamento