rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Isola delle Femmine / Via Cutino

Litiga con la vicina e poi la colpisce alla testa con un tubo di ferro, arrestato

E' successo a Isola delle Femmine. In manette con l'accusa di tentato omicidio un 85enne. L'uomo, ora rinchiuso al Pagliarelli, avrebbe colpito la donna, una 71enne, al termine dell'ennesima accesa discussione per questioni condominiali

Avrebbe avuto una lite con la vicina di casa, l’ennesima, ma questa volta la situazione sarebbe degenerata e l’avrebbe colpita alla testa con un tubo di ferro. E' successo a Isola delle Femmine dove i carabinieri hanno seguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo di 85 anni, Orazio Bruno, accusato del tentato omicidio di una donna di 71 anni.

L’aggressione, avvenuta negli spazi comuni di un condominio di via Cutino, risale alla scorsa settimana. Fra i due vicini non correva già da tempo buon sangue, tanto che la 71enne - tramite il suo avvocato - avrebbe presentato diverse denunce nei confronti dell’anziano vicino. Al centro della questione alcuni lavori di edilizia che l’uomo avrebbe fatto in casa propria.

La diatriba, anche grazie all’intervento dei servizi socio assistenziali del Comune, sembrava ormai essersi risolto. Mercoledì scorso i due si sarebbero scontrati nuovamente. Bruno, secondo quanto ricostruito, avrebbero afferrato un tubo di ferro colpendo la donna in testa e provocandole alcune profonde ferite che hanno reso necessario l’intervento di un’ambulanza e delle forze dell’ordine.

La donna, trascorsi alcuni giorni in un letto d’ospedale a Villa Sofia, è stata dimessa ed è tornata a casa. Le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni. Bruno invece, al termine delle indagini e dopo l’ordinanza cautelare firmata dal gip, è stato accompagnato in una cella del carcere Pagliarelli in attesa di ulteriori disposizioni da parte dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la vicina e poi la colpisce alla testa con un tubo di ferro, arrestato

PalermoToday è in caricamento