Via Libertà, pugni e morsi ai controllori sul bus: arrestato ghanese

Un uomo di 36 anni, di cui non si conoscono le generalità, sarebbe andato in escandescenza quando i dipendenti Amat gli avrebbero chiesto di scendere dal mezzo perchè sprovvisto di biglietto. Sulla vettura si è creato subito il caos, sedato dall'arrivo di una volante di polizia

(foto archivio)

Volano calci e pugni a bordo di un’autobus in via Libertà. Pomeriggio di violenza su una vettura della linea 106, dove un ghanese si è reso protagonista di un "raptus" violento ai danni di tre controllori. I dipendenti Amat erano saliti a bordo del mezzo all’altezza di via Dante per controllare i ticket dei passeggeri. A quel punto si sono imbattuti nell’uomo di 36 anni, di cui non si conoscono le generalità, che dopo aver deriso i tre è passato alle “maniere forti” scagliandosi contro di loro.

I dipendenti Amat lo avevano trovato senza biglietto e per questo gli avevano chiesto di scendere per evitare l’intervento delle forze dell’ordine. Proprio allora il ghanese è andato in escandescenza, cominciando a sferrare calci e pugni, arrivando a mordere uno di loro al collo. Due sono stati medicati dal personale del 118, mentre per l’altro è stato necessario il trasporto al pronto soccorso di Villa Sofia. I passeggeri che si trovavano a bordo del bus sono scesi in strada, dove casualmente passava una volante della polizia.

"Anche i nostri agenti - spiegano dalla Questura - sono stati colpiti dal ghanese. Sono in corso alcuni accertamenti per risalire alla sua identità perché sembrerebbe trattarsi di un immigrato irregolare". Il 36enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per interruzione di pubblico servizio e per essersi rifiutato di fornire le proprie generalità. Un episodio che conferma quanto denunciato pochi giorni fa dal consigliere comunale Salvo Alotta, che aveva parlato dell’alto numero di “portoghesi” registrato a bordo degli autobus Amat e per cui aveva chiesto al Comune di intervenire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento