rotate-mobile
Cronaca Altofonte

Novanta piante di marijuana in una casa disabitata e luce a scrocco, due arresti

I carabinieri di Altofonte hanno arrestato un 35enne e un 22enne per i reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio e furto aggravato. Nell'appartamento trovati fertilizzanti, lampade alogene, impianti di riscaldamento e altro ancora

Dentro quell’appartamento c’era tutto il necessario per una serra di marijuana indoor, dai fertilizzanti alle lampade alogene, dai ventilatori agli impianti di riscaldamento. Tutto allacciato abusivamente alla rete elettrica, come poi accertato dai tecnici dell’Enel, consentendo la massima resa senza il minimo consumo (in bolletta) di energia. I carabinieri di Altofonte hanno arrestato F.C., (35 anni) e C.M. (22) per i reati di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio nonché furto aggravato.

I militari sono entrati in casa al termine di un servizio di osservazione trovando "una serra per la coltivazione di marijuana e 90 piante - spiegano dal Comando provinciale - alte oltre un metro". Sia l’appartamento che il materiale utilizzato per la piantagione sono stati sottoposti a sequestro, mentre lo stupefacente è stato inviato al laboratorio Lass del reparto operativo per le analisi di rito. Per i due arrestati, dopo l’udienza di convalida a in attesa del processo, il gip ha disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novanta piante di marijuana in una casa disabitata e luce a scrocco, due arresti

PalermoToday è in caricamento