Zen, nascondevano in casa una pistola senza matricola: arrestati marito e moglie

Un uomo di 30 anni e la compagna 27enne sono accusati di possesso di arma clandestina e ricettazione. Oltre a una semiautomatica calibro 40 avevano due caricatori e 15 proiettili

L'arma e i proiettili sequestrati dai carabinieri

Nella loro abitazione avevano una semiautomatica perfettamente funzionante e con matricola abrasa, una Beretta modello 96 Centurion calibro 40, ma anche due caricatori e 15 proiettili. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 30 anni, G.L., e la moglie 27enne M.G., con l'accusa di possesso di arma clandestina e ricettazione. Entrambi sono stati portati al carcere Pagliarelli in attesa dell'udienza di convalida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A trovare l'arma i militari della stazione San Filippo Neri, nel quartiere Zen, che hanno perquisito il loro appartamento in via Costante Girardengo. La pistola e le munizioni sono state sequestrate e inviate agli esperti del Ris di Messina per gli accertamenti balistici e per verificare se siano state utilizzate per altri crimini sui quali indagano (o hanno già indagato) gli investigatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento