Cronaca Piazza Duomo

Partinico, minorenni picchiano coetaneo per rubare lo smartphone

In manette sono finiti due ragazzi di 17 anni, che hanno preso a calci e pugni un quindicenne di nazionalità romena per poi fuggire. La famiglia del giovane si è subito rivolta alla polizia, che ha rintracciato e arrestato i responsabili

Partinico, minorenni arrestati dopo aver pestato e rapinato un coetaneo (foto archivio)

Picchiato da due coetanei per uno smartphone. Due minorenni di Partinico sono stati arrestati ieri sera dai poliziotti per aver pestato un giovane di nazionalità romena così da portargli via il dispositivo elettronico. Il quindicenne vittima dell'aggressione è stato avvicinato dai bulli, M.G. e D.S. (entrambi di 17 anni) a piazza Duomo, intorno alle ore 20, finendo poi sotto una raffica di calci e pugni.

Un pestaggio in piena regola con un solo obiettivo: rubare al malcapitato un telefono cellulare di ultima generazione. Intascato lo smartphone, i due minorenni si sono dati alla fuga, lasciando a terra e dolorante il ragazzino. Dopo essersi ripreso, il quindicenne è rientrato a casa raccontando l'accaduto ai familiari. I suoi genitori, ascoltato l'episodio, sono andati al commissariato di polizia lcoale per denunciare il fatto.

Gli agenti si sono messi subito alla ricerca degli aggressori, individuandoli e arrestandoli nel giro di poche ore. I due sono finiti al carcere minorile Malaspina di Palermo, mentre la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario che, per le botte subite, si è dovuto affidare alle cure dei medici dell'ospedale civico di Partinico. Per lui la prognosi è di tre giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, minorenni picchiano coetaneo per rubare lo smartphone

PalermoToday è in caricamento