Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Via Mendola

Tre fermati per l'assalto a un carico di sigarette: "Erano già pronti per un altro colpo"

La polizia avrebbe individuato gli autori della rapina messa a segno il 2 gennaio in zona Oreto. Dalle intercettazioni è venuto fuori che stavano programmando un'altra rapina che prevedeva il sequestro del direttore di un supermercato che avrebbe dovuto aprire loro la cassaforte

Gli investigatori erano sulle loro tracce perché sospettati di essere tre banditi entrati in azione a gennaio nella zona di via Oreto per rapinare un furgone carico di sigarette. Dalle intercettazioni è emerso però che stavano preparando anche un altro assalto in un supermercato, grazie alla complicità di un basista, per sequestrare il direttore e svuotare la cassaforte prima dell’arrivo del portavalori. La polizia ha eseguito un provvedimento di fermo nei confronti di Rodolfo Allicate (36 anni), Girolamo Di Maio (35) e Fabio La Barbera per il colpo dello scorso 2 gennaio di via Mendola che aveva fruttato un bottino da 38 mila euro.

L'uscita dei fermati dalla Questura | video

Subito dopo la rapina gli agenti della sezione antirapina della squadra mobile hanno analizzato le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza e avviato le intercettazioni per risalire all’identità dei responsabili. "A seguito delle attività di intercettazione - spiegano dalla Questura - la polizia ha avuto modo di accertare che La Barbera e Allicate stavano organizzando a Palermo altre rapine". Proprio queste intercettazioni avrebbero chiarito i piani della banda che voleva mettere nel mirino altri autotrasportatori con i loro carichi di "bionde". Ma non solo.

"Dalle stesse attività - aggiungono dalla Questura - è emerso che gli indagati, grazie alla complicità di un impiegato di un supermercato che gli avrebbe fornito informazioni dettagliate, stessero organizzando una rapina a mano armata con sequestro di persona". L’obiettivo sarebbe stato il direttore del punto vendita. Uno dei piani prevedeva di "sequestrarlo con una pistola- concludono dalla polizia - di primo mattino, a casa sua, di condurlo al supermercato per farsi aprire la cassaforte prima del prelievo del denaro da parte del furgone portavalori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre fermati per l'assalto a un carico di sigarette: "Erano già pronti per un altro colpo"

PalermoToday è in caricamento