Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Giuseppina Turrisi Colonna

"Rammi 'u telefono o ti tagghiu 'i cannarozza": arrestati 2 rapinatori

I criminali hanno avvicinato un giovane con la scusa di chiedergli l'orario. Poi, puntandogli contro un coltello ed un paio di forbici, hanno cercato di sottrargli lo smartphone. Ma la vittima ha reagito ingaggiando lo scontro fisico

L'incrocio divenuto scenario di un tentativo di rapina (foto Google street view)

Coltello e forbici puntati alla gola per uno smartphone. La polizia ha tratto in arresto due uomini, Antonino Trinca (23 anni) e Salvatore Billeci (41 anni), accusati di rapina aggravata in concorso. "Rammi 'u telefono o ti tagghiu 'i cannarozza". Con queste parole i criminali avrebbero cercato di minacciare un giovane che, però, ha reagito ingaggiando una breve colluttazione. Ma per la sfortuna dei due criminali, di lì a poco sarebbe passata una pattuglia della polizia.

Sono le ore 7.30 quando il giovane sta percorrendo via Turrisi Colonna. Giunto all'incrocio con via Giacomo Cusmano lo avvicinano i due malviventi con la scusa di chiedere l'orario. Ma in un attimo la vittima si ritrova con le mani al collo e le spalle al muro, con un coltello ed un paio di forbici puntati contro. "Nonostante la situazione di svantaggio - spiegano dalla Questura - il giovane è riuscito a incanalare la rabbia con un'efficace reazione, divincolandosi dalla presa e sferrando loro qualche colpo". Uno dei due si è dato rapidamente alla fuga, mentre l'altro ha continuato lo scontro fisico fino all'arrivo di una pattuglia.

Gli agenti, una volta divisi i due, hanno ascoltato il racconto della giovane vittima, che allo stesso tempo ha fornito loro una descrizione del rapinatore in fuga. Si trattava di un familiare del complice. Una seconda volante ha raggiunto il domicilio di Billeci il quale, alla vista dei poliziotti, è andato in escandescenza cercando di aggredirne uno. Trinca è stato arrestato con l'accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e indagato per i reato di evasione dagli arresti domiciliari e rapina aggravata in concorso. Con l'ultima accusa è stato arrestato anche Billeci, colto invece in flagranza di reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rammi 'u telefono o ti tagghiu 'i cannarozza": arrestati 2 rapinatori

PalermoToday è in caricamento