Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Sperone / Via Messina Marine

Aggrediscono e rapinano corriere, poi la fuga: due arresti in via Messina Marine

Bloccati due uomini di mezza età. Addosso avevano il denaro rubato poco prima a un autotrasportatore, sorpreso alle spalle e aggredito durante una delle consegne a Ficarazzi. Fondamentali le segnalazioni al 113

(foto archivio)

Aggrediscono e rapinano un corriere, poi scappano ma vengono intercettati e bloccati da due volanti. La polizia ha arrestato ieri in via Messina Marine due uomini di mezza età con l’accusa di rapina aggravata in concorso. Sono stati trovati in possesso di una piccola somma di denaro sottratta poco prima all’autotrasportatore che si trovava a Ficarazzi, a bordo del suo camion carico di surgelati.

I fatti sono avvenuti intorno alle 15. I rapinatori, non armati e a volto scoperto, hanno assaltato il corriere che aveva appena effettuato una consegna. I due l’hanno bloccato e aggredito per rubargli i soldi raccolti durante il giro, ma la vittima ha opposto resistenza ed è riuscito a metterli in fuga salvando la maggior parte del denaro che aveva con sé.

Qualcuno per strada aveva assistito la scena e senza pensarci due volte ha immediatamente lanciato l’allarme al 113 fornendo una descrizione dei malviventi e dell’auto con cui sono scappati verso il centro del capoluogo. Così come fatto dalla vittima ancora sotto shock per l'accaduto. Sul posto sono quindi arrivate due volanti il cui intervento è stato coordinato dalla centrale operativa, una da Ficarazzi e l’altra da Palermo.

Non appena i poliziotti hanno incrociato il mezzo sospetto, una Fiat Punto, gli hanno sbarrato la strada e lo hanno fermato. I primi accertamenti sugli uomini a bordo hanno dato esito positivo: le loro descrizioni corrispondevano a quelle dei rapinatori che avevano colpito poco prima. Dopo le formalità di rito i due malviventi sono stati portati negli uffici della polizia prima del trasferimento al carcere Pagliarelli dove resteranno in attesa di processo.

Ancora una volta il contributo dei cittadini, sempre più spesso testimoni di furti e rapine in strada, è stato fondamentale per consentire alle forze dell'ordine di intervenire per tempo con l'obiettivo di sventare furti e rapine. Sulla stessa scia si innesta la collaborazione reciproca alla base dell'app per smartphone Youpol, realizzata per consentire soprattutto ai giovani di segnalare episodi di spaccio e bullismo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggrediscono e rapinano corriere, poi la fuga: due arresti in via Messina Marine

PalermoToday è in caricamento