Sbattuto contro il muro e rapinato del cellulare in via Divisi, arrestati due ventenni

Finiscono in carcere, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, due gambiani. Al termine delle indagini di polizia entrambi sono stati accusati di avere rapinato, lo scorso 11 maggio e in piena notte, un uomo di nazionalità bengalese

Le pattuglie della polizia in piazza Rivoluzione

Venne picchiato, sbattuto contro un muro in via Divisi e infine rapinato. Gli agenti di polizia del commissariato Oreto-stazione hanno arrestato due ventenne di nazionalità gambiana, Dauda Touray e Lamin Kebe, portati in carcere in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare poiché accusati della rapina a un bengalese avvenuta lo scorso 11 maggio, in piena notte.

Secondo auto ricostruito dagli investigatori la vittima “stava rientrando in casa, all’incrocio tra via Maqueda e via Divisi, quando fu aggredito da due stranieri di origini subsahariane che lo colpirono ripetutamente con violenza, costringendolo verso il muro prima di sottrargli il cellulare e fuggire in direzione Ballarò”.

La svolta nelle indagini sarebbe arrivata dopo altri due episodi avvenuti pochi giorni dopo, una rapina e un furto commessi rispettivamente in via Garibaldi e in piazza Rivoluzione. “In entrambi i casi e separatamente - spiegano dalla Questura - erano stati arrestati in flagranza di reato i due cittadini gambiani”.

Gli agenti, oltre ad aver notato alcune analogie nella dinamica delle due rapine (quella dell’11 maggio ancora irrisolta e quella del 16 maggio) per cui era stato arrestato Touray, in flagranza, hanno verificato l’estrema somiglianza dei due autori dei singoli reati predatori (il furto e la rapina) con quelli della rapina dell’11 maggio, ripresa inoltre da una telecamera di zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ulteriore e definitivo riscontro - concludono dalla Questura - sarebbe giunto con riconoscimento di Touray e Kebe da parte dalla vittima. Sono in corso indagini per stabilire se altre recenti ed analoghe rapine compiute nella zona del centro storico cittadino siano riconducibili ai due giovani gambiani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • A piedi da Ballarò a Londra per abbracciare la nonna, l'impresa del piccolo Romeo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento