menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Via Roma, esce per comprare le sigarette: anziano rapinato nell’androne di casa

Vittima un ottantenne che stava rientrando dopo una tappa serale al distributore automatico. In due lo avrebbero seguito e sorpreso alle spalle. Una volta allertata, la polizia si è lanciata all'inseguimento bloccando i malviventi

Sorprendono un anziano alle spalle, lo spingono nell'androne del suo palazzo e gli rubano un cellulare, un pacchetto di sigarette e un euro. La polizia ha arrestato nella zona della stazione centrale i due pregiudicati Francesco Abbate e Michele Lo Medico, rispettivamente di 58 e 45 anni, accusati di rapina aggravata in concorso, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. L’episodio intorno alle 21.30, in via Roma, a poche decine di metri dal supemercato Lidl.

I due malviventi avevano preso di mira un ottantenne che stava aprendo il portone per fare rientro a casa. Era sceso giusto qualche minuto per andare al distributore automatico e comprare un pacchetto delle sue sigarette preferite, le Rothmans. Si sono avvicinati da dietro, lo hanno afferrato e poi costretto ad entrare nell’androne, minacciandolo affinchè consegnasse contanti e oggetti di valore.

Questa volta, però, gli è andata male. Dopo il colpo l’anziano, ancora sotto shock, è uscito dal palazzo e ha fermato una volante di polizia. Ha fornito una descrizione dei rapinatori agli agenti che quindi hanno chiesto l’intervento di altri mezzi e uomini. Perlustrando la zona sono riusciti a rintracciarli mentre stavano tornando verso alla stazione centrale.

I poliziotti del commissariato Oreto-stazione e i colleghi dell’Upgsp ne hanno fermato uno su piazza Giulio Cesare, mentre l’altro è stato bloccato in via Manzoni. L’anziano ha raccontato di essersi accorto che qualcuno lo stava seguendo, ma di non avergli prestato troppa attenzione. La refurtiva è stata trovata nelle tasche di uno dei due. I rapinatori, in attesa dell’udienza preliminare, sono stati rinchiusi in carcere al Pagliarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento