menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il commissariato di polizia di Partinico

Il commissariato di polizia di Partinico

Partinico, commerciante reagisce ai rapinatori e viene picchiato: due arresti

Due uomini di 28 e 36 anni sono accusati di tentata rapina in concorso, lesioni personali e danneggiamento. La polizia, intervenuta per un'aggressione dalle parti di piazza Duomo, li ha rintracciati non lontano dal negozio in cui è avvenuto il pestaggio

Avrebbero pestato un commerciante per alcuni interminabili minuti, colpendolo pure con un bastone di legno e senza riuscire a portare via i soldi dalla cassa. La polizia ha arrestato in flagranza a Partinico due uomini di 28 e 36 anni con l'accusa di tentata rapina in concorso, lesioni personali e danneggiamento.

L’episodio risale a lunedì pomeriggio, quando era stata segnalata in sala operativa un’aggressione in corso dei Mille, dalle parti di piazza Duomo. Quattro persone, ricostruisce la Questura, stavano picchiando un commerciante cinese, proprietario di alcuni negozi a Partinico. A ricostruire agli agenti le fasi salienti della rapina è stata la stessa vittima.

"L’uomo - spiegano dalla polizia - ha raccontato che i delinquenti, dopo essere entrati nell’attività commerciale, si erano scagliati contro di lui prima di dirigersi verso la cassa". Intuite le loro intenzioni il commerciante ha cercato di proteggere il denaro mettendosi fra la banda e il registratore di cassa. Poi la fuga dei banditi.

All’arrivo degli agenti delle volanti, nonostante lo shock e le botte subite, il commerciante è riuscito a fornire con lucidità alcuni dettagli su due aggressori e sul loro abbigliamento. Sulla base di queste indicazioni gli investigatori sarebbero riusciti a individuare due soggetti corrispondenti alla descrizione.

"La vicinanza al luogo dell’aggressione, la forte somiglianza con la descrizione fornita dalla vittima nonché gli ulteriori riscontri effettuati dagli agenti - concludono dalla Questura - hanno determinato l’arresto dei due soggetti individuati. Vicino ai luoghi del reato è stato rinvenuto un ciocco in legno, utilizzato dai malfattori per minacciare la vittima e danneggiare il negozio".

Sono in corso indagini per risalire all’individuazione degli altri due complici. L’autorità giudiziaria ha disposto per il 28enne e il 36enne la misura precautelare della custodia cautelare in carcere in attesa della convalida dell’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento