Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Sorpresi mentre intascano il pizzo: due arresti e 2 fermi per estorsione

In manette sono finiti Benedetto Marciante, indagato come legato al clan mafioso del rione Acquasanta, e Gianfranco Cutrera. Sono stati filmati dopo la denuncia di un imprenditore mentre ritiravano 18 mila euro

Li hanno bloccati in flagranza, mentre intascavano il pizzo. Due arresti e due fermi per estorsione sono stati eseguiti dai carabinieri del nucleo investigativo di Palermo. In manette sono finiti Benedetto Marciante, già indagato in passato con l'accusa di essere legato al clan mafioso del rione Acquasanta, e Gianfranco Cutrera. Fermati, invece, F.L.V.,  74 anni, e M.L.V., 46 anni. Grazie alla denuncia di un imprenditore sono stati sorpresi e filmati mentre intascavano una prima tranche di 18 mila euro sui 28 mila pattuiti.

Al commerciante, titolare di noti bar e rivendite di tabacchi in città, era stato concesso uno sconto di diecimila euro grazie all'intermediazione di due incensurati, sottoposti a fermo, e di cui al momento non sono state rese note le generalità per ragioni investigative. La trappola dei militari è scattata ieri in un capannone di via De Cervantes dove gli investigatori hanno assistito alla consegna del denaro. Il blitz che ha portato agli arresti in flagranza è stato coordinato dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dal sostituto Sergio Barbiera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi mentre intascano il pizzo: due arresti e 2 fermi per estorsione

PalermoToday è in caricamento