menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le fasi del sequestro della serra indoor

Le fasi del sequestro della serra indoor

Seminterrato trasformato in una serra di marijuana, due arresti a Villafrati

In manette un 41enne di Terrasini e un 32enne di Bagheria. Per la crescita delle piante erano stati realizzati impianti di illuminazione, irrigazione e aerazione collegati abusivamente alla rete pubblica

Sequestrate quaranta piante di marijuana a Villafrati. I carabinieri hanno arrestato S.S. e A.P, rispettivamente un 41enne residente a Terrasini e un 32enne di Bagheria, per coltivazione e produzione di sostanza stupefacente e furto aggravato di energia elettrica. In un seminterrato cui si accedeva attraverso una botola era stata realizzata una serra indoor con impianti di irrigazione, illuminazione e aerazione allacciati abusivamente alla rete pubblica.

VIDEO | Villafrati, sotto la botola una stanza con 40 piante di marijuana

Durante la perquisizione i militari della compagnia di Misilmeri, con la collaborazione dello Squadrone eliportato cacciatori Sicilia, hanno individuato una stanza utilizzata per fare essiccare le infiorescenze di marijuana. Sotto sequestro anche 20 grammi di sostanza stupefacente e il materiale utilizzato per la coltivazione. I due uomini, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Al termine di un altro controllo effettuato fra le campagne villafratesi i carabinieri hanno denunciato due uomini, padre e figlio di 82 e 56 anni (V.D.M. e M.M.D. le iniziali), per detenzione abusiva di munizionamento e furto di energia elettrica. I due avevano in casa, all’interno di alcuni barattoli di vetro nascosti in un piccolo magazzino, circa 200 cartucce di vario calibro detenute illecitamente (foto allegata).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento