rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Noce / Via Lucio Marineo

Notte di ordinaria follia a Palermo Fermati tre uomini dalla polizia

Alla Noce un giovane dello Sri Lanka danneggia l'androne di uno stabile mettendo paura ai residenti. A Partanna un uomo in preda ad un raptus ha sradicato un cestino portarifiuti scagliandolo contro le auto in sosta

La trama del celebre film “Un giorno di ordinaria follia”, che ha per protagonista Michael Douglas, ieri si è trasformata in realtà, quando i poliziotti si sono trovati a dover fronteggiare tre uomini, in tre diverse occasioni, che andavano in escandescenza in preda ad un folle raptus, scagliandosi contro portoni di stabili e automobili in sosta, salvo poi assalire gli agenti.

Il primo episodio - secondo quanto riferiscono dalla Questura - è accaduto in via Lucio Marineo, alla Noce, quando un uomo S.K. 24enne dello Sri-Lanka, armato di una mazza di ferro, colpiva violentemente il portone di fronte la propria abitazione. I poliziotti del Commissariato “Zisa-Borgonuovo”  su segnalazione della centrale operativa avvertita da una residente dello stabile, sono giunti immediatamente sul posto. Una donna ha raccontato loro di aver chiamato il 113 dopo aver sentito dei forti rumori provenire dall’androne e le urla di un’anziana residente che impaurita da tanta violenza cercava protezione temendo per la propria incolumità. Secondo il racconto, l’autore del folle gesto era un giovane extracomunitario che abitava di fronte.

Gli agenti, a quel punto tentavano di contattare l’uomo che si era barricato in casa e dopo aver bussato alla sua porta lo vedevano uscire scagliandosi violentemente contro di loro con una mazza di ferro. I poliziotti con non poche difficoltà riuscivano a disarmarlo ma non a bloccarlo, tant’è che lo stesso è riuscito ad impugnare un coltello ed a brandirlo nei confronti degli agenti. I poliziotti a quel punto riuscivano ad evitare i fendenti portati dall’uomo guadagnando l’uscita e da lì cominciavano la loro opera di persuasione affinché l’uomo si calmasse non aggravando ulteriormente la sua posizione. Solo dopo un serrato dialogo il giovane si convinceva ad aprire nuovamente l’uscio della propria abitazione consegnandosi ai poliziotti. L’uomo sarà processato per direttissima.

Altro episodio è accaduto in via Iandolino, a Partanna, quando intorno alle 3 di notte  un uomo in preda ad un raptus, I.A.M. di 22 anni, dopo aver sradicato un cestino portarifiuti da un palo lo ha scagliato ripetutamente contro alcune auto in sosta danneggiandole. I poliziotti giunti sul posto si sono lanciati sull’uomo nel tentativo di fermarlo ma questi inveiva contro di loro dimenandosi e colpendoli con calci e pugni, solo dopo una breve colluttazione riuscivano ad avere la meglio bloccandolo.


Ultimo episodio altrettanto inusuale, vede protagonista un uomo F. D. di 43 anni, denunciato in stato di libertà, il quale in preda  ad un raptus, forse dovuto allo stato di ebbrezza ed in evidente stato di alterazione psichica, improvvisamente si scagliava contro un’automobile in sosta in via Cirrincione, dalle parti della Fiera, danneggiandola vistosamente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di ordinaria follia a Palermo Fermati tre uomini dalla polizia

PalermoToday è in caricamento