Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Pallavicino / Via Giuseppe Lanza di Scalea

Sorpresi mentre svaligiano una casa: "Stiamo facendo un trasloco"

I due giovani arrestati sono stati notati dalla polizia in via Lanza di Scalea mentre caricavano mobili su una moto ape. Agli agenti, però, non hanno saputo fornire indicazioni precise sul lavoro commissionato finendo per tradirsi

P.L.C, di 26 anni, arrestato per furto in un'abitazione

Stavano svaligiando un'abitazione fingendo un trasloco, ma la catena del cancello d'ingresso tranciata ha poi insospettito la polizia. Arrestati ieri i palermitani V.O. di 20 anni (nella foto in basso) e P.L.C. di 26 anni, entrambi pregiudicati, per furto aggravato in concorso e danneggiamento. Sono stati sorpresi a caricare su una motoape i mobili rubati in una abitazione in via Lanza di Scalea. Tra la refurtiva un'angoliera in legno, una cassapanca, due comodini in legno intagliato, una testiera, un quadro e quattro piedi in legno di un letto matrimoniale.

Una pattuglia di passaggio ha notato la scena, decidendo di intervenire e chiedere spiegazioni ai giovani. I due, non riuscendo a fornire una versione veritiera dei fatti, hanno insospettito gli agenti che hanno proceduto ad effettuare un controllo del luogo. I poliziotti hanno così potuto vedere che la catena posta a chiusura del cancello era stata spezzata e la serratura divelta, così come la porta dell'abitazione era stata danneggiata. Gli autori del furto, tratti in arresto, su disposizione dell'autorità giudiziaria sono stati condotti presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito per direttissima.

Sempre nella stessa giornata, gli agenti hanno messo le manette a Z.R.M., 18enne palermitana accusata del reato di furto aggravato, tentato furto aggravato e ricettazione. Ha rubato un giubbotto ed altri capi da un negozio di abbigliamento in via Maqueda e, alla vista della polizia, ha cercato di scappare in direzione di piazza Castelnuovo, dove però è stata fermata. "Un responsabile del negozio ha spiegato - fanno sapere dalla Questura - che la ragazza era stata vista uscire dal camerino con fare sospetto. Al suo interno c'era la placca antitaccheggio di un prodotto che la ragazza aveva nascosto nella borsetta". Anche per la giovane, in attesa del giudizio per direttissima, è stata posta agli arresti domiciliari.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi mentre svaligiano una casa: "Stiamo facendo un trasloco"

PalermoToday è in caricamento